Manutenzione ventilatori centrifughi: l’INCUBO del FERMO IMPIANTO

di | Febbraio 26, 2015

“Capo abbiamo un problema, tutta la linea è ferma! I cuscinetti di quel dannato ventilatore si sono inchiodati, si è rotto tutto. Non sappiamo cosa fare!”

Manutenzione ventilatori centrifughi

Hai già sentito questa frase?

Cosa puoi fare a quel punto? Poco.

Se per sbaglio a magazzino hai dei ricambi puoi provare in qualche modo a riparare la macchina e far ripartire quanto prima l’impianto. Altrimenti devi chiamare il fornitore e chiedere un suo intervento, sperando non sia la notte di Natale o il periodo di Agosto.

 

MA COME è POSSIBILE CHE SI SIA ARRIVATI FINO A QUESTO PUNTO?

Immagino la tua giornata tipo. Provo a descriverla: mille cose da fare, quel problema su quella macchina, un urgenza improvvisa, la riunione di coordinamento, etc, etc. Arriva finalmente l’ora in cui puoi finire il tuo turno. Ma proprio mentre stai partendo verso casa, ti ricordi all’improvviso che dovevi fare alcune attività di manutenzione dei ventilatori.

Poco importa, lo farò domani dirai a te stesso. Ho indovinato?

Il problema è che domani sarà una giornata uguale, se non peggiore, ad oggi. Facilmente queste piccole, ma importanti,  attività di manutenzione sui cuscinetti col tempo lasciano spazio nella tua mente a tutte le altre urgenze e problemi quotidiani.

Te ne dimenticherai, fino a quando un bel giorno, magari proprio nel bel mezzo della notte tra un sabato ed una domenica, quando finalmente ti riposi dopo l’ennesima settimana di fuoco…..BOOOM!!!

Ho ricevuto diverse chiamate di persone disperate che chiedevano di intervenire nel giro di poche ore perché la loro direzione era su tutte le furie a causa del fermo impianto. Molto spesso infatti il costo maggiore è proprio la mancata produzione di un impianto fermo per ore o per giorni. E questo solamente per aver trascurato dei cuscinetti.

Il modo più semplice per ridurre i COSTI DI MANUTENZIONE e/di FERMO IMPIANTO è stilare un calendario di controlli periodici ed interventi di manutenzione per i ventilatori centrifughi.

MANUTENZIONE VENTILATORI: DEVO CONTROLLARE TUTTI I VENTILATORI? OGNI QUANTO?

Per rispondere a queste domande è necessario valutare diversi aspetti sia dei ventilatori che dell’impianto dove sono installati.

Ad esempio, con il nostro PIANO DI MANUTENZIONE EFFICACE, insieme a nostri clienti consideriamo i seguenti aspetti:

  • CRITICITÀ: se il guasto del ventilatore impedisce il funzionamento dell’impianto, i controlli dovranno essere più frequenti. Solo per queste macchine si tengono pronte a magazzino le parti di ricambio necessarie.
  • TEMPI: per prima cosa si compila un piano con gli intervalli di lubrificazione per tutti i ventilatori. A seconda poi della criticità stabilita prima, si decide ogni quanto controllare le vibrazioni e le temperature dei cuscinetti.
  • FERMATE PROGRAMMATE: in base al tipo di impianto ed alle esigenze di produzione si decide se effettuare una o due fermate programmate all’anno.

VANTAGGI di questa semplice procedura sono notevoli:

  • MINORI COSTI DI MANUTENZIONE: si andranno a sostituire solo le parti che durante l’ultimo controllo hanno dato segni di usura.
  • RIDUZIONE MAGAZZINO RICAMBI: per tutti i ventilatori non critici i ricambi verranno ordinati solo quando realmente necessari.
  • NESSUNA FERMATA NON PROGRAMMATA.
  • MENO CONTROLLI DA RICORDARE

Una volta compilato il piano di MANUTENZIONE VENTILATORI CENTRIFUGHI puoi sempre inserire tutte le scadenze sul calendario di Google o su Outlook ed essere sicuro di ricordarti tutte le attività da fare.
Se hai dubbi, domande o ti piacerebbe ricevere maggiori informazioni scrivi pure a:

info[chiocciola]ventilazionesicura.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.