Diario del Signore delle Ventole: Luglio 2018

Ci siamo.

Finisce luglio e parte il mese delle grandi manutenzioni.

Tutto è pronto (più o meno)

Non so per te, ma questo mese è volato via alla velocità della luce.

Nelle ultime 3 settimane ho lavorato dalle 6 del mattino fino a mezzanotte inoltrata. 7 giorni su 7.

Vedessi che occhiaie che ho.

Ma non può essere diversamente. Il mese appena passato è quello nel quale buona parte dei miei clienti si prepara per la fermata estiva.

Ricambi. Nuovi ventilatori per ampliare la produzione. Riparazioni. Serve tutto entro la prima settimana di agosto.

Quindi ci si rimbocca le maniche e sotto a cercare di compiere miracoli.

Nonostante il picco di lavoro, sono comunque riuscito a pubblicare due articoli molto interessanti.

Il primo nasce proprio per dare una risposta a chi deve reperire ricambi per la fermata.

Come ottenere una copia perfetta della tua ventola anche se non puoi più – o non vuoi – rivolgerti al fornitore originale?

Ti serve una ventola di ricambio per ventilatore?Mi arrivano molte richieste per costruire una ventola di ricambio per un vecchio ventilatore.

Il costruttore originale è magari fallito nel tempo.

Oppure il mio cliente ci ha litigato e non vuole più averci nulla a che fare.
Ma ovviamente non esistono disegni costruttivi della ventola da sostituire.

Che fare allora?

Beh, esistono 2 diverse possibilità. Una che richiede un po’ di lavoro da parte tua, la seconda invece prevede che il lavoro sporco lo faccia tutto io.

Te ne parlo in maniera dettagliata in questo articolo.

Il secondo articolo è dedicato ad un’applicazione molto di nicchia dei ventilatori industriali.

Come scegliere la ventola per un’autoclave industriale?

ventola industriale per autoclaveQuello delle autoclavi industriali è un settore abbastanza di nicchia.

Con i recenti sviluppi dei materiali compositi l’utilizzo di questi macchinari sta diventando sempre più importante.

Sulla base della mia esperienza – la mia azienda produce ventole per autoclavi da più di 22 anni – ho creato una sorta di lista di controllo, un promemoria, che puoi utilizzare per richiedere uno di questi ventilatori, SENZA correre il rischio di avere problemi di scarse prestazioni e tempi di trattamento che si allungano oltre il consentito.

Se infatti la ventola non viene selezionata correttamente, considerando tutti i dati di funzionamento, puoi stare certo che nella camera circolerà molta meno aria di quella necessaria.

Quindi se progetti autoclavi – o ne hai qualcuna installata nel tuo impianto – leggi attentamente questo articolo.

Per questo mese è tutto.

Da domani il mondo delle ventole cadrà in un caos simile a quello del primo giorno di saldi negli USA, quando la gente letteralmente assalta i negozi.

Confido però di sopravvivere anche a questo agosto.

Ci sentiamo quindi alla prossima pagina di questo Diario di Bordo.

Mai più guasti improvvisi!

Il Signore delle Ventole